Negli ultimi anni la passione per il running è letteralmente esplosa. Solo a Lugano sono attivi più gruppi dedicati a questa passione e sempre più persone iniziano questo sport.

Con cosi tanti appassionati la domanda più frequente che mi viene posta come Osteopata è: “Ma correre fa bene”?

Se leggete questo articolo è probabilmente perché vi siete posti la stessa domanda, avete iniziato da poco questo sport o avete aumentato il ritmo di allenamento.

Correre fa bene. Perché allora cosi’ tanti infortuni?

Come per buona parte degli sport, l’infortunio avviene quando ci si spinge oltre i propri limiti. La corsa richiede un difficile connubio di molti fattori quali forza, resistenza, flessibilità e stabilità. Prima che il corpo possa adattarsi a questo mix di nuovi stimoli passa del tempo: Questa prima fase è solitamente la più critica e l’insorgere di piccole problematiche è spesso la ragione che porta il neo-corridore a smettere dopo breve l’attività.
La corsa sembra di facile approccio rispetto ad altri sport. Si pensa basti comprare un paio di scarpe da running in un qualsiasi grande magazzino, una t-shirt e si è pronti a cominciare. Ma è davvero cosi semplice? Non proprio!
Un neo-sciatore non si lancerà il primo giorno sulla tecnicissima discesa del Mont.Fort di Verbier. Allo stesso modo la corsa va approcciata per gradi. Il rischio maggiore è proprio quello che il corpo non sia in grado di sopportare correttamente il nuovo stimolo, causando cosi l’insorgenza di dolore, infiammazione fino al vero e proprio infortunio.
Non ci si deve stupire: Lo stesso si può dire del fitness, ciclismo, della danza e del pilates. Lo stesso nuoto, spesso consigliato come panacea a qualsiasi dolore, non è esente da un certo livello di rischio.

Le cause di infortunio

Buona parte dei problemi nella corsa, essenzialmente a qualsiasi livello, sono di mancato assorbimento degli impatti. Il corpo deve infatti dissipare il microtrauma di ogni passo attraverso una buona mobilità del piede, ginocchio, bacino e della colonna. La muscolatura aiuta in questo difficile equilibrio, dovendo inoltre provvedere alla spinta attiva del corpo al passo successivo.

L’attività lavorativa odierna tuttavia richiede lunghi tempi in posiziona seduta. Questo comporta una progressiva perdita di mobilità delle articolazioni sovra-menzionate, e di elasticità della muscolatura che tende ad accorciarsi perdendo la propria efficacia sia in termini di protezione che di forza.
Ridotta mobilità articolare e tensione muscolare: Insieme questi due elementi sono il mix perfetto per l’insorgere di dolori più o meno acuti e per predisporre ad infortuni.

Ore seduto a lavoro80%
80%
Ore di allenamento settimanale20%
20%
Minuti di stretching5%
5%

Running: I problemi più frequenti.

Generalizzare è impossibile ma qualsiasi sia il suo livello di partenza è fondamentale studiare la propria routine di allenamento. Un’ora a settimana? Quattro allenamenti intensivi? In entrambe i casi è indispensabile valutare il proprio stato di salute, il proprio obbiettivo a breve, medio e lungo termine e la capacità del corpo di adattarsi al nuovo stimolo.

Dolori di caviglia e piede 75%
75%
Dolore anteriore e laterale del ginocchio85%
85%
Pubalgia40%
40%
Mal di schiena & cervicalgia55%
55%
Mal di Testa20%
20%
♀ Alterazioni del ciclo ♀35%
35%
... altro ...15%
15%

Quindi? Cosa fare? L’importanza di un controllo specifico.

Qualsiasi sia il suo livello sportivo, un controllo specifico* mira a correggere preventivamente le restrizioni meccaniche al fine di prevenire l’insorgenza, il peggioramento o la cronicizzazione di eventuali problemi meccanici. È largamente dimostrato scientificamente infatti come una correzione manuale specifica dei blocchi articolari dell’arto inferiore, bacino e della schiena, unitamente ad un programma mirato di esercizi e stretching, permetta di evitare o correggere buona parte dei problemi prima che insorga, o risolvendo, la sintomatologia dolorosa.

Il programma di check-up* per la corsa le mira a:
✓ Recuperare un’ottimale di caviglia, ginocchio ed anca, permettendo un lavoro ottimale della muscolatura.
✓ Migliorare la mobilità della colonna, della sacro-iliaca e del bacino, evitando rischio di lombalgie e simili.
✓ Correggere lo squilibrio a livello del bacino e sacro-iliaca.
✓ Risolvere quei dolori che la accompagnano da qualche tempo & migliorare la sua postura.
✓ Una gara in arrivo? Di prepararsi per la corsa, divertendosi in piena sicurezza.

 

* Il trattamento é riconosciuto da tutte le Casse Malattia complementari.

Osteopatia Lugano - Studio di Medicina Osteopatica

☞ Centro Medico LuganoCare, Via Pian Scairolo 34A, Lugano ☜
✆ (+41) 091.224.5004 ✆

Centro Medico LuganoCare, Via Pian Scairolo 34A, Lugano.
(+41) 091.2245004
Menu